• Italiano
  • Inglese

Il denaro si può riprodurre, ma solo le idee lo possono creare.

Proto Models S.r.l.

L’elemento propulsivo per la nascita di I&B è il suo primo progetto: la volontà di realizzare materiale fermodellistico di elevata qualità e destinato ad una ristretta schiera di modellisti ferroviari.

Nel 2009 un viaggio esplorativo in Corea e Cina pose le basi per degli accordi con costruttori Coreani per delle produzioni progettate e realizzate in Corea ed altre progettate in Corea e costruite in Cina.
Sotto il marchio Proto Motels I&B era pronta a presentare una nuova linea di prodotti che si sarebbe inserita in una nicchia di mercato capitanata da marchi storici e blasonati.

Nel Novembre 2009, a Parigi, I&B presenta il campione non ancora definitivo dell’automotrice francese X 2800. Quell’evento aggiunse concretezza, e non solo, al progetto.

Quanto venne dopo ve lo proponiamo in ordine cronologico.

Progetto Proto Models – Time line

2009 – A Dicembre la prestigiosa rivista Le Tranin nel suo abituale speciale su ExpoRail annoverava il nostro marchio fra le grandi firme del modellismo ferroviario europeo. Il successo ad ExpoRail 2009 aveva superato ogni più rosea previsione.

2010 – A Marzo I&B cede il proprio ramo d’impresa per far nascere una nuova società che avrebbe continuato il progetto già attivo. Nasce così Proto Models S.r.l. tramite la cessione del ramo d’impresa.

2010 – Nell’autunno del 2010, a causa di una disastrosa gestione di Proto Models S.r.l., Carlo Filippo Follis viene interpellato per un intervento mirato a salvare un’impresa che, di lì a poco, avrebbe consegnato la sua prima produzione. Carlo Filippo Follis assume il controllo dell’impresa in veste di Amministratore Unico e socio finanziatore con una quota societaria pari al 90%.

2010 – A Novembre viene presentato il campione definitivo dell’automotrice SNCF X 2800 all’ExpoRail di Parigi. È un successo.
In quell’occasione viene anche presentato, per la prima volta al mondo, il mastodontico locomotore elettrico svizzero Ae 8/14 11801 in sala 1:32, nota anche come scala 1.

2011 – A Febbraio viene finalmente consegnata la X 2800 in scala 1:43,5, nota anche come scala 0. I clienti sono entusiasti.

2011 – Il 9 Giugno 2011 il Signor Gabriel Acker – Editore di Le Train – ci annunciava che la X 2800, per la sua categoria, aveva vinto il prestigioso premio « Modèle de l’Année 2010 ». La consegna sarebbe avvenuta il 16 Giugno presso l’expo Mondial du Moélisme a Parigi.

2011 – A Luglio veniva licenziato il responsabile dei progetti. Carlo Filippo Follis ricopre quel ruolo cercando di correggere gli errori ormai fatti. La seconda produzione viene bloccata in Corea per una verifica sul progetto. L’intera produzione venne corretta per rasentare la perfezione.

2011 – Il 29 Dicembre giungono in Italia le Ae 8/14 11801 dopo un ritardo di un anno.

2011 – Il 14 Febbraio inizia la commercializzazione delle Ae 8/14. Ad un anno esatto dalla consegna della X 2800.

2011 – Nella primavera giunge la prima commessa “Business”. Proto Models S.r.l. inizia a produrre per un’altra impresa aprendosi così a nuove prospettive.

2011 – Per quanto si poté fare la produzione delle Ae 8/14 11801 non era perfetta come Carlo Filippo Follis avrebbe voluto. Per questo motivo, 30 dei 40 pezzi prodotti, vennero venduti a Dingler GmbH – uno fra i migliori artigiani europei – con l’accordo che avrebbe commercializzato i modelli solo dopo averli resi perfetti.
Questa scelta venne fatta a difesa del nostro Brand, ma era anche motivata dal voler chiudere con il passato e giungere agli standard sempre voluti da Carlo Filippo Follis.

2011 – Ora Proto Models S.r.l. è pronta ad essere riorganizzata per voltare pagina e continuare a dare valore al suo Brand.

Top